Prenota ora

Modica e dintorni

Scoprire le bellezze del territorio...

Modica e… 2018-12-21T18:10:47+00:00

 CITTÀ BAROCCA

Modica

Modica, situata nell’area meridionale dei Monti Iblei, è sicuramente una tra le più pittoresche città siciliane.
Da sempre ambitissima meta turistica, attira turisti proveniente da tutto il mondo, attratti dall’antichissima tradizione culturale della città, dalle sue caratteristiche stradine, dai palazzi nobiliari, dalle splendide chiese barocche e, perché no, anche dalla ricchissima tradizione culinaria e gastronomica.

Modica

Ragusa

Sebbene esclusa dai comuni percorsi turistici, Ragusa è una sorpresa interessante, sia per la posizione geografica, sia per la ricchezza del suo patrimonio artistico. Essa è posta su di una roccia calcarea tra due valloni: la cava di San Leonardo e la cava di Santa Domenica. La città è divisa in due distinti nuclei, Ragusa Inferiore (l’antica lbla) e Ragusa Superiore, separati dalla “Valle dei Ponti”, un profondo burrone attraversato da quattro ponti, dei quali ricordiamo quello ottocentesco dei Cappuccini.

Ragusa - Modica

Ispica

Ispica è una graziosa cittadina di circa 14.000 abitanti posta nel limite più orientale della provincia, quasi al confine con la provincia di Siracusa.
La città dista dal mare circa 6 km. Il centro urbano, ricostruito in questo luogo dopo il disastroso terremoto del 1693, è fra i più funzionali e moderni della provincia ed è caratterizzato da bei palazzi, da belle chiese e da vie larghe e diritte. Il nome di lspica la città lo ebbe quando fu abolito il vecchio nome di Spaccaforno.

Pozzallo

Pozzallo è  l’unico comune marittimo della provincia di Ragusa; disteso in riva al mare con magnifiche spiagge molto frequentate.
Ha cominciato ad avere importanza solo nel XIV secolo come sbocco al mare della contea di Modica, quando i Chiaramonte vi costruirono un Caricatore attorno al quale sono sorti i primi rioni abitati del paese, con vie strette, caratteristiche dei centri mediterranei.

Scicli

Scicli è una elegante cittadina situata in una ampia vallata fra delle colline rocciose, alla confluenza di tre valloni: quello di S. Bartolomeo, quello di S. Maria La Nova e la fiumara di Modica.
La veste settecentesca che caratterizza la città, è conseguenza dell’infausto terremoto del 1693, che sconvolse gran parte della Sicilia.

Noto

In una regione in cui abbondano olivi e mandorli, Noto è un piccolo gioiello barocco arroccato su un altopiano che domina la valle dell’Asinaro, coperta di agrumi.
La sua bellezza, così armoniosa da sembrare una finzione, la scena di un teatro, nasce da un fatto tragico: il terremoto del 1693, che in questa parte di Sicilia portò distruzione morte, ma diede impulso alla ricostruzione.

Cosa aspetti ancora?

Prenota ora la tua VACANZA!

PRENOTA ORA